An introductory site to this popular & wonderful route.

An introductory site to this popular & wonderful route

Overview

The Ecovia Litoral Km 0 at Cabo de São Vicente
The Ecovia Litoral Km 0 at Cabo de São Vicente

The Ecovia do litoral is a 214 km cycle route which completely runs in the Algarve region, South Portugal. It connects Cabo de São Vincente, on the Atlantic Ocean, to Villa Real de Santo Antonio, on the Spanish border. Along its course (or with short diversions) you can see the main landmarks of Algarve, as for example Ponta da Piedade, Ria Formosa Natural Park, and many other wonderful beaches, castles and towns.

The Ecovia do litoral partly coincides with the EuroVelo 1 international cycle route and runs mainly on secondary roads with limited

Despite the fact that the maximum altitude of the Ecovia does not exceed 100 meters, it is not to be considered as an easy route because you will find hard uphill gradients, possible adverse wind, challenging terrain and orienteering difficulties due to lack of signs.

Have any Question or Comment?

9 comments on “Overview

Aileen Nicholson

Hi. Thanks for setting up this website as we (my husband and I) are finding it extremely difficult to pull information together on this route. We will be flying from Glasgow to Faro in September and looking to hire bikes with panniers when we get there. We have lots of questions and wonder if you would mind if I messaged you with them to see if you can assist? Many thanks in advance. Aileen.

Reply
Lorenzo

Thanks Aileen! Why don’t you post your questions here? I’ll be happy to answer you and to share info with the other site visitors!

Reply
john vrskovy

Hi
My wife and i are spending most of November in Tavira. We are both seniors but we are still very active. Our hope is to spend most of our time hiking and possibly cycling in the Algarve. Hiking would definitely be day trips but am wondering about longer trips on bicycle. Also thought that e bikes might work for us.
We are from Canada so we are hoping for better weather than we will have here but we’re wondering how much rain we should expect. Also we’re not sure if we need to rent a car but we’ll likely need one to get to the starting point of our hike and possibly bike ride.
Any information would be greatly appreciated.
John

Reply
Lorenzo

Hi John! Wikipedia climate statistics for Algarve say that there are an average of 10 precipitation days in November for a total of 90mm over the month.
You could consider to rent a car only for some days, there are car (and also bike) rentals shop in town.

Reply

hi – I see the original site has disappeared – I have a KML map for anypone who finds it helpful – https://drive.google.com/open?id=1m86nlvxdgDhZwlwphav-T_eag68&usp=sharing

Reply
Lorenzo

Thanks a lot Andrew!

Reply
paul dudley

Hi. Can you tell me if there are any plans for the local authority to replace the closed bridge on the cycleway between Tavira and Cabanas which has been shut for 12 months
Many Thanks

Reply
ENRICO TREVISAN

Ciao Lorenzo,
complimenti per il tuo sito, io e la mia famiglia abbiamo iniziato le nostre avventure come cicloturisti nel 2015, percorrendo 222 km. della ciclabile francese Vélodyssée che si affaccia sull’atlantico. A suo tempo Zoe la più piccola aveva 4 anni e mezzo e Gioele 7 e mezzo, muniti di carrettino con tenda, sacchi a pelo e tutto il necessario per campeggiare abbiamo trascorso quasi venti giorni pedalando e godendoci l’oceano atlantico.
Entusiasti di quest’esperienza abbiamo provato a replicarla, purtroppo non c’erano itinerari completamente ciclabili che si affacciano sul mare ad eccezione dell’ecovia dell’Algarve di cui già a suo tempo non c’erano informazioni sufficienti per poter affrontare il viaggio con famiglia a seguito, così negli anni successivi abbiamo fatto altro, sempre con le biciclette; questa premessa per chiederti:
-la ciclovia si sviluppa non solo in strade riservate alle biciclette, il resto, sono strade a bassa percorrenza di auto e/o secondarie e in ogni caso “sicure”?
-la larghezza della ciclovia nei punti più stretti consente il passaggio di un carretto per bici?
-c’è la possibilita di rifornirsi d’acqua durante il tragitto?
-scaricando il percorso che hai tracciato è possibile visualizzato con un app sullo smartphone o è consigliabile l’acquisto di un gps dedicato?
-sono presenti campeggi nelle vicinanze del percorso e se sì sai dirmi approssimativamente con che frequenza?
Ringraziandoti per il tempo che vorrai dedicarmi per rispondere ti saluto cordialmente.
Enrico

Reply
Lorenzo

Ciao Enrico,
grazie per il messaggio! Allora parto subito per dirti che l’Ecovia non si affaccia sempre sul mare, sebbene ovviamente lo costeggi e quindi non si sia mai a eccessiva distanza. A differenza di altri percorsi ciclabili (visto che vi piace il mare vi consiglio la ciclabile nazionale n.1 in Olanda) è poco segnalato, ai tempi non avevo il tracciato e ho dovuto improvvisare in molte situazioni. Per questo non posso dare grandi garanzie sulle risposte alle domande che mi fai. Comunque, purtroppo ci sono alcuni tratti su strade nazionali e trafficate, nella maggior parte dei casi con corsia riservata. E’ possibile che comunque rimanga qualche tratto poco sicuro, direi massimo il 5% del percorso. Nel percorso che ho fatto io ho dovuto fare alcuni piccoli tratti su sentierini, anche qui piuttosto rari, ma forse con il tracciato giusto questa cosa si evita. Nonostante non mi ricordi di fontane pubbliche sul percorso, raramente si è a più di 5km di distanza dagli abitati, quindi si fa presto a deviare verso un bar o un supermercato. Ti consiglio di usare il link del tracciato postato da Andrew Wallace, puoi visualizzarlo direttamente sul browser e funziona su tutte le app di mappe senza dover acquistare un navigatore. Per i camping vedi la pagina specifica https://www.ecoviadolitoralalgarve.com/campsites/ – la frequenza non è costante ma in tutti i principali centri ne trovi. Concludendo, l’Ecovia è stata per me un’avventura che ha richiesto pazienza (visto che mi sono perso almeno 2 volte al giorno) e anche energia (ci sono alcune salite piuttosto ripide), quindi considera bene questi fattori nel decidere se affrontare questo percorso con la tua famiglia. Non ti dico di non farlo, perché dipende anche dai caratteri: se avete abbastanza tempo e lo spirito giusto potrebbe essere una bellissima esperienza.
Se posso, ti faccio anch’io una domanda: quale tratto della Vélodyssée avete fatto? Come mai avete scelto quel tratto, lo considerate preferibile agli altri?

Reply

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Recent Comments